ecologia domestica quotidiana
<


Ognuno di noi ha un vicino e sicuramente questo vicino fa il bucato e cosa c?è di strano?!!??
Beh la puzza!!!!!
Come la puzza ma il bucato profuma; quelle fragranze di ?Vero Marsiglia Naturale?, la ?freschezza della primavera?, il dolce ?profumo di fiori di montagna?, l?odore di violette, pansè, rose??..
PUZZAAAAA!!!!!

Non c?è niente di naturale negli odori dei detersivi, ammorbidenti,smacchiatori e via dicendo. Avete presente quando un forte fumatore smette di fumare? Si dice che si sentano nuovamente gli odori e i sapori delle cose. Sono diversi anni ormai che per motivi di salute (allergie varie) non uso più i saponi e detersivi convenzionali. Vivo in campagna e la distanza tra le case non è ravvicinata come quella delle case di città; inoltre l?aria leggermente più pulita da la possibilità di percepire subito odori estranei alla natura. Quindi quando i miei unici due vicini fanno il bucato, anche se c?è una siepe che mi impedisce di vedere, io so con certezza che il bucato è stato steso.

Si è perso il contatto con la natura che è stata sostituita dal finto, dall?aroma di, dal gusto di, da oggetti in plastica fredda che per essere ravvivata viene colorata con altrettanti coloranti finti.

Siamo circondati da ambienti malati, puzzolenti,marci e abbiamo bisogno di profumi molto forti per coprire la puzza di putrefazione!

Riferimenti: ecoweb

28 Marzo 2007 at 15:41 e taggato , ,


2 Commenti to “La mia vicina ha fatto il bucato”
  1. 1
      carmen scrive:

    Per curiosità…
    Tu come lo lavi il bucato?
    Passavo a curiosare e mi hai proprio incuriosito.
    Ti lascio un saluto,
    CArmen.

  2. 2
      rmagenta scrive:

    Beh questa non è una risposta facile da dare. Ti invito prima di tutto a dare un’occhiata al mio sito http://www.ecoweb.too.it. in modo particolare alla pagina http://web.tiscali.it/ecoweb/casa.html. Ti dico subito la verità….cambiare detersivi non è facile all’inizio, ma poi diventa una cosa come le altre. Io ho inizito con piccole cose, come buttare tutti gli inutili spruzzatori sgrassatori e i vari detergenti diversi per cucina bagno e pavimenti e finestre e chi più ne ha più ne metta. Ho sostitutito il tutto con un liquido a base di aceto di mele e acido citrico. Poi ho scoperto il bicarbonato di sodio che ha una azione meccanica delicata sulle superfici ma non sullo lo sporco. I panni in microfibra anche sono una cosa molto efficacie, permettono di pulire anche le cose più sporche senza far uso dei detergenti. Il bucato lo faccio con una miscela di bicarbonato di sodio, carbonato di sodio, bicarbonato di potassio, sapone di marsiglia autoprodotto, sale, e amido di mais o patata. Per i capi bianchi è ottimo anche a 40 gradi. Vedi che se vado avanti poi la cosa si fa complicata. Per adesso ti basti sapere che quando viene inventato un nuovo prodotto è perchè è stato inventato anche un nuovo bisogno.